Coca-Cola lancia la campagna pubblicitaria globale per le Olimpiadi di Londra 2012

Coca Cola Logo Script Coca Cola lancia la campagna pubblicitaria globale per le Olimpiadi di Londra 2012

I giovani invitati a partecipare al processo creativo alla base della campagna Coca-Cola Move to the Beat™

Nell’estate del 2011, per la prima volta in assoluto Coca-Cola ha svelato il processo creativo della sua campagna, invitando gli adolescenti a partecipare ad un evento musicale insieme al produttore Mark Ronson, vincitore di GRAMMY Awards, e a Katy B., nominata per il Mercury Music Prize. L’evento è stato filmato, e ieri è stato presentato il primo videoclip per il lancio della campagna pubblicitaria globale di Coca-Cola per le Olimpiadi 2012 a Londra – Move to the Beat™.

Permettere agli adolescenti presenti di scattare e condividere fotografie e video ha rappresentato una rottura rispetto alla tradizione di segretezza delle pubblicità. I racconti delle esperienze vissute dai ragazzi quel giorno sono già online, creano emozioni e animano il dibattito sul programma Move to the Beat.

“Abbiamo impostato la nostra campagna per Londra 2012 all’insegna del coraggio, per creare dei racconti che gli adolescenti avrebbero amato e condiviso” ha detto Jonathan Mildenhall, vice presidente per la Global Advertising Strategy and Content Excellencedi The Coca-Cola Company. “Non si trattava di filmare uno spot televisivo. Si trattava di ispirare i giovani a mettersi in movimento e cogliere angolazioni e punti di vista differenti, per creare parti di film da poter diffondere su diverse piattaforme mediatiche.”

Creati da Mother London, i primi video sono quelli delle campagne pubblicitarie globali di Coca-Cola per le Olimpiadi. Sono stati creati quattro spot della durata di 30 e 60 secondi, oltre a due filmati più lunghi di due e quattro minuti.

Al centro della pubblicità c’è la formidabile esecuzione di una nuova colonna sonora: “Anywhere in the World”, scritta da Mark Ronson e Katy B. Creata come inno della campagna Coca-Cola per le Olimpiadi, la canzone apre nuovi orizzonti alla creazione musicale, fondendo assieme i suoni della musica, dello sport e di Coca-Cola per creare un ritmo con caratteristiche uniche. Ronson ha utilizzato tecniche di registrazione innovative, girando il mondo per catturare i suoni degli atleti Coca-Cola Move to the Beat; cinque atleti speranze delle Olimpiadi scelti per il loro valore sportivo e le loro storie ispiratrici.
Quattro atleti hanno eseguito per l’evento una performance live; Kseniya Vdovina (Russia) ha corso su un tapis roulant, Darius Knight (GB) ha giocato a tennis da tavolo, Dayyan Jaffar (Singapore) ha rappresentato il tiro con l’arco e David Oliver (USA) ha affrontato un percorso ad ostacoli. Maria Espinoza (Messico) è comparsa all’evento tramite schermi video, e le sue tipiche grida di taekwondo sono presenti nell’inno.

Altre riprese dell’evento saranno utilizzate per creare un video musicale per l’inno, che uscirà anche come singolo. L’evento compare anche in una serie di “webisode” e in un documentario che segue Ronson nel suo viaggio attorno al mondo.

Il regista Kim Gehrig commenta: “Quando abbiamo cominciato a ideare l’evento, abbiamo perseguito l’ambizioso obiettivo di rappresentare visivamente la fusione tra sport e musica. Abbiamo lavorato alla creazione di una coreografia che gli atleti potessero eseguire al ritmo della colonna sonora e, poiché ci sarebbero state solo cinque riprese, era sempre necessaria una precisione assoluta. Avevamo un’opportunità unica di dare vita a Move to the Beat in maniera innovativa, e sono felice di quello che abbiamo realizzato.”

Gli spot della campagna Move to the Beatcominceranno ad andare in onda in tutto il mondo nei primi mesi del 2012.

Disponibili in durate da 30 e 60 secondi per i mercati globali, USA e locali, gli spot fanno parte di un programma integrato di marketing per la campagna Coca-Cola Move to the Beat per Londra 2012. L’attivazione prevede anche display nei punti di vendita, affissioni, programmi esperienziali, iniziative mobile e digitali, e si basa sulla piattaforma del brand “Open Happiness”.

L’inno che compare nella pubblicità televisiva uscirà a maggio.

Come sostenitore costante e di più lunga data del movimento dei Giochi Olimpici, Coca-Cola vede nella campagna Move to the Beat il programma più ampio e più integrato mai attivato nel corso degli 84 anni di partnership tra il brand e il Comitato Olimpico Internazionale.

(MSLGROUP)

Ti potrebbe anche interessare: