Craigslist.org

Catherine è una prostituta trentacinquenne che vive e lavora a San Francisco e si basa sul famoso sito di annunci per evitare, o comunque ridurre al minimo i problemi legati alla violenza ed i rischi che sono all’ordine del giorno nella sua professione.

Craigslist è importante per aiutarci a evitare la violenza”, dice la donna, che è anche di origine europea, e continua, “Craigslist è un modo per filtrare le persone, e permetterci di evitare quelle che possono recare problemi, e con Craigslist non vi è alcuna necessità di sfruttatori. ”
E come molte donne nella sua posizione affermano, anche lei è sicura nel dire “Craigslist è di vitale importanza! ”

E questo è il motivo per cui lo sceriffo della Contea di Cook, Chicago, Tom Dart, anche in un’intervista rilasciata a Cnet News, accusa il popolare servizio web di essere una delle maggiori fonti di clientela per la prostituzione in tutti gli Stati Uniti.
In più, sempre nella stessa intervista, Dart rivela che spesso, nei servizi a sfondo sessuale offerti dagli inserzionisti di Craigslist, sono coinvolti minorenni nonchè persone costrette a prostituirsi contro la propria volontà.

Nella denuncia presentata dall’ufficio di Dart, Craigslist viene presentato come un potente strumento di marketing per sfruttatori e prostitute che rende molto più facile per i criminali sfuggire alla polizia.
Ma il lavoro di Dart si è concentrato non su quelle persone che hanno scelto la prostituzione come fonte di reddito a livello individuale, e quindi conscio, ma a quel settore sfruttato dalla criminalità organizzata come fonte di reddito e al coinvolgimento di minori. Per quanto riguarda i minori, ha rivelato lo stesso sceriffo, che gli annunci a tal riguardo recitavano più o meno così: ” Vuoi una ragazza giovane? Abbiamo una ragazza giovane, tutto quello che devi fare è pagare un pò di più..”

In generale possiamo affermare che questa è una storia che sottolinea come una delle tecnologie più moderne del mondo è diventato una parte vitale di una delle professioni più antiche del mondo.
Ma con l’avvento di Internet come un importante mezzo di comunicazione, il web 2.0, era solo una questione di tempo ma prima o poi il sesso a pagamento avrebbe fatto la sua irruzione in siti intenet come Craigslist. E a tal riguardo ci si chiede già da tempo come mai questo tipo di annunci vengono tollerati all’interno di un sito importante come quello.
La stessa cosa che mi chiedo io ogni volta che apro le pagine locali di un noto quotidiano nazionale che ha addirittura 2 pagine dedicate ad annunci di questo genere (non scrivo il nome della testata per non incorrere in guai vari, ma non è difficile individuare di che testata di tratta, è l’unica ad avere rilevanza nazionale e ad avere pagine di questo tipo.. )

Un portavoce di Craiglists ha annunciato nei giorni scorsi che le attività criminali rilevabil tra gli annunci sono ben poca cosa rispetto a quelle legali, ma anche questo tipo di dichiarazione sembra ben poca cosa per giustificare la presenza di tali annunci.

Catherine, nel rilasciare l’intervista a Cnet News, ha chiesto di rimanere aninima, e di essere identificata tramite questo nome di fantasia in omaggio a Catherine Deneuve, in particolare nel suo ruolo di prostituta nel film Belle de Jour.
Ha insistito sul fatto che tramite Craigslist può comunicare con i clienti, e può evitare di incorrere in un tipo di clientela violenta e pericolosa, ed ha aggiunto che se il servizio dovesse in qualche modo impedire questo tipo di annunci, molte prositute tornerebbero a frequentare i marciapiedi invece di ricevere i propri clienti nelle abitazioni.

Il risvolto della maedaglia è che Craigslists è stato più volte utile alle attività investigative della polizia, che tramite finti annunci, attrae a sè criminali di ogni sorta.
Un esempio su tutti: in un articolo del 2007 il New York Times ha riferito che un annuncio su Craigslist postato dalla polizia di Seattle ha portato all’arresto di addirittura 71 persone tra cui un agente di banca, un operaio edile ed un chirurgo.

Quindi in rete il dibattito è ancora in pieno svolgimento, Craigslist annuncia l’introduzione imminente di nuove misure volte a scoraggiare l’utilizzo criminoso della sezione annunci erotici. Vedremo come Craig risolverà questa spinosa questione.

Craigslist favorisce la prostituzione?

Ti potrebbe anche interessare:

Tagged on: