L’incubatore certificato di startup innovative digitali presenta a una platea di oltre 150 partner e investitori:

  • Percorso di post quotazione in Borsa.
  • Lancio ufficiale del “Digital Magics Angel Network”, l’associazione dei business angel a sostegno delle startup incubate da Digital Magics.
  • Programmi di “Open Innovation” a supporto delle grandi imprese italiane nello sviluppo dell’innovazione interna.

Digital Magics, venture incubator certificato di startup innovative digitali quotato da luglio 2013 sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana (simbolo: DM), ha organizzato oggi il Disruption Day 2014, evento riservato agli azionisti e ai partner di Digital Magics. L’appuntamento – che si svolge presso la splendida cornice della Sala Liberty dell’Osteria del Treno, culla dello slow food lombardo – ha l’obiettivo di presentare lo stato dell’arte delle attività e dei risultati di Digital Magics nel 2013, le nuove iniziative e gli obiettivi del 2014 e le opportunità del mercato dell’economia digitale italiana.

Enrico Gasperini, Fondatore e Presidente di Digital Magics dichiara, nella lettera agli azionisti e ai partner distribuita in occasione dell’evento (disponibile in versione integrale per il download qui):

Il 2013 è stato un anno entusiasmante per Digital Magics. Abbiamo completato con successo il progetto di quotazione in Borsa, creando una nuova asset class con il titolo quotato di un incubatore certificato di startup innovative, contribuendo così in modo determinante allo sviluppo del comparto nazionale del capitale di rischio. Abbiamo analizzato oltre 1.000 dossier, ne abbiamo selezionati 100 meritevoli di un approfondimento e abbiamo investito in 11 nuove startup digitali. Alcune delle nostre partecipate sono cresciute di valore in maniera significativa”.

Continua Gasperini: “Abbiamo inoltre strutturato un processo industriale per gestire in maniera sistematica il co-finanziamento delle startup tramite il ‘Digital Magics Angel Network’. Stiamo sviluppando piani di ‘Open Innovation’ per i grandi gruppi industriali italiani, e stiamo creando le condizioni per il superamento dei limiti attuali del mercato italiano per le exit. Il lavoro da svolgere è ancora molto, ma possiamo guardare con ottimismo al 2014 che è appena cominciato”.

PRINCIPALI FATTI DEL 2013

– 31 luglio 2013 Digital Magics si è quotata all’AIM Italia, mercato dedicato alle piccole e medie imprese italiane ad alto potenziale di crescita, organizzato e gestito da Borsa Italiana, con una raccolta complessiva di circa 10,5 milioni di Euro, frutto di circa 4 milioni di Euro in conversione di bond e circa 6,5 milioni di nuova cassa.

– Digital Magics ha ottenuto lo status di incubatore certificato di startup innovative, potendo accedere così alle agevolazioni fiscali previste dal Decreto Crescita 2.0, introdotto dal Ministero dello Sviluppo Economico.

– Nel 2013 Digital Magics ha investito in 11 nuove startup, direttamente o attraverso 56CUBE, l’incubatore per il Sud Italia controllato da Digital Magics. Gli investimenti complessivi nel 2013 ammontano a 3,47 milioni di Euro, destinati alle nuove iniziative e al sostegno e sviluppo di 5 startup già presenti precedentemente in portafoglio. Con gli investimenti del 2013, il portfolio di Digital Magics comprende 29 partecipazioni, di cui 10 startup innovative, ex legge 221/2012.

– Contestualmente alla quotazione in Borsa, nasce il network dei supporter di Digital Magics, rete informale di oltre 100 investitori a supporto delle startup incubate da Digital Magics, che agli inizi del 2014 si costituirà in associazione sotto il nome di Digital Magics Angel Network.

– Vengono lanciati i programmi di Open Innovation, insieme strutturato di iniziative che mirano a supportare le grandi aziende italiane nello sviluppo della propria innovazione. Il primo programma è quello con il Gruppo RCS, per la creazione dell’incubatore congiunto RCS NEST. Il secondo programma di Open Innovation è stato avviato recentemente con il Gruppo Uvet, polo distributivo del turismo con un giro d’affari di 2,2 miliardi di Euro.

– La disponibilità di cassa di Digital Magics ammonta, a fine 2013, a circa 4 milioni di Euro, con una posizione finanziaria netta positiva per circa 2,6 milioni di Euro, migliorata di circa 6 milioni di Euro rispetto alla fine del 2012.

Il Disruption Day 2014 di Digital Magics: risultati, obiettivi e sguardo al futuro

Ti potrebbe anche interessare:

Tagged on: