Amazon e le consegne in 30 minuti con i Droni.

Questa mattina ho aperto Facebook e l’unica notizia che intasava profili, home, pagine fan e varie ed eventuali è quella che riguarda le presunte consegne in 30 minuti di Amazon tramite non meglio identificati Droni.

Infatti l’altra sera, il boss di Amazon, Jeff Bezos è apparso in tv scintillante come non mai per annunciare la grande notizia, e direte voi, bene la tv ha reputato questa notizia degna di nota e gli ha dato spazio.. i meno informati su come funziona l’industria dei media penseranno addirittura a teorie complottiste, ma questo è un altro discorso.

Non ti suona nulla? No? L’altra sera.. che sera era? 

Per fortuna dopo che siti autorevoli come Mashable e di conseguenza, da noi, le agenzie di stampa italiane e tutto il baraccone della stampa hanno riportato la notizia para e patta, dopo che addirittura c’è stato qualche tentativo timido di “faccio una startup per la delivery con i droni”, e la solita tarantella del condividi tu che condivido io, il solito Business Insider ha pubblicato i conti della serva ed il precedente storico.

L’altra sera, in prime time, era solo la serata precedente il Cyber Monday, che in USA vuol dire una valangata di sconti e soldi spesi online. E guarda un po’.. che fa Amazon?

Bene, ecco come è andata per chi come me mastica qualcosa di media e PR, elaborata la notizia, fatto un opportuno media training, contattati i giornalisti ma soprattutto le redazioni televisive, fatto!

Dove si sono persi? Nei dati, perchè si sarà presentata la necessità di rendere immediatamente notiziabile la cosa con la data “di rilascio” nel 2015, tramite certificazione FAA, ma sfortunatamente la realtà vuole che la stessa FAA non abbia la più pallida intenzione di certificare commercialmente i droni prima del 2020.

Quindi ricapitolando, sempre dal punto di vista media: si tratta di 3 Milioni di dollari di Earned Media in primo luogo grazie al programma tv 60 Minutes, al netto del fatto che la notizia è stata ripresa dal mondo intero e per il Cyber Monday non si è fatto altro che parlare di Amazon.

Ottimo, brillante e sicuramente coinvolgente anche a livello di target, gli appassionati di droni e di tecnologia sono sicuramente i più propensi ad acquistare online, il target della notizia si sovrappone magnificamente al target commerciale di Amazon.

Il precedente: come riporta sempre il BI, un ragazzo su Hacker News s’è divertito a collezionare e citare tutti i precedenti episodi di “comincio la delivery con i droni” al solo scopo di generare buzz e media coverage.

Quel che rammarica, semmai è vedere fior fior di blog sul marketing parlare della notizia come se fosse autentica. Mah.

I Droni di Amazon, è solo pubblicità molto ben programmata e vale 3 Milioni
Tagged on: