Pirate Party Sweden

Lo spoglio delle schede elettorali non è ancora terminato, ma in Svezia il Partito Pirata già festeggia. Dopo mesi di campagna elettorale, il Partito Pirata svedese è entrato in Parlamento, ottenendo il 7.1% dei voti, e battendo diversi partiti. Ciò significa che il Partito Pirata otterrà almeno uno o addirittura 2 (i dati sono in costante aggiornamento) seggi dei 19 previsti per la Svezia.

Il leader del partito, Rick Falkvinge festeggia la vittoria dichiarando: “Insieme abbiamo cambiato il panorama della politica europea. I cittadini hanno capito che è il momento di fare la differenza: i politici più anziani sono stati spodestati dai più giovani.” In Svezia l’affluenza alle urne è stata del 43%, una media superiore a quella delle elezioni del 2004, e cioè significa che circa 200.000 svedesi hanno votato per il Partito Pirata, ovvero un enorme passo avanti rispetto alle elezioni nazionali del 2006, quando il partito ottenne solo 34.918 voti.

Almeno in parte, la popolarità del Partito Pirata è aumentata grazie al verdetto contro ThePiratebay e alle dure leggi contro il file sharing che molti governi vogliono applicare. Con la loro presenza a Bruxelles, i rappresentanti del Partito Pirata sperano di ridurre l’abuso di potere delle industrie del diritto d’autore e di riuscire a legalizzare il file sharing per uso personale.

Elezioni Europee 2009: Il Partito Pirata Svedese entra nel Parlamento Europeo!

Ti potrebbe anche interessare: