Google Gaudi

Il web sta diventando indubbiamente sempre più sofisticato, lo sviluppo della tecnologia tra la gente ha fatto da trainante per lo sviluppo smisurato del fenomeno chiamato Web2.0, e le nostre attività on line si fanno sempre più specializzate e rivolte verso audio e video produzioni più o meno professionali.

Mercoledì Google ha annunciato di aver lanciato un nuovo servizio che si rivolge ad un pubblico di nicchia, ma non così esiguo, i “video-audio addicted” potranno ora usufruire di GAudi, ovvero, Google Audio: una sorta di riconoscimento vocale di ciò che viene detto all’interno dei video presenti su YouTube.
Per ora il servizio si trova all’interno di Google Labs, e riguarda solo i discorsi fatti dai politici americani in questo rush finale per la Casa Bianca (è ancora in beta) ma presto i discorsi pronunciati saranno indicizzati nei risultati del motore di ricerca ed assisteremo ad un’equiparazione della parola col testo scritto all’interno del web.

Il nuovo servizio è progettato per funzionare con YouTube, e catalogare tutte le parole pronunciate nel corso di un audio o video clip. Una volta raccolte, la trascrizione sarà aggiunta ad una banca dati che può essere letta in modo molto simile ad una ricerca di testo all’ interno del web.
Se siete alla ricerca di discussioni i candidati hanno avuto sulle tasse, inserite semplicemente la parola nel campo di ricerca, ed il miglior risultato video verrà visualizzato nel riquadro di destra. Puoi scegliere di vedere l’intero video o fare clic sul link sotto per essere portato all’ esatto momento durante il video in cui le tasse sono state menzionate dal personaggio politico.

Un servizio innovativo che sicuramente riscuoterà il successo che merita. Si può cominciare a parlare di web3.0 ? Sicuramente internet si sta evolvendo in questo senso.

Google Gaudi screenshot

Image credit: TagliaBlog

GAudi, Google indicizza l’audio dei filmati

Ti potrebbe anche interessare:

Tagged on: