Google Facebook

Una bella festa in spiaggia, per cui ci si aspettavano oltre 10.000 persone è stato cancellato dopo l’intervento della polizia, che ha fatto intendere di non voler dare il via libera all’evento perchè illegale.
Più di 7000 persone avevano confermato sul sito di social networking che avrebbero preso parte alla festa denominata “a night of mayhem” che si sarebbe dovuta svolgere nella città costiera di Torbay, Inghilterra.

Sfortunatamente un’ entry su Facebook ha informato tutti i festaioli del cambio di programma: “Visto l’elevato numero di persone che avrebbero preso parte all’evento, serve un’ autorizzazione per poter festeggiare in sicurezza e legalmente. L’iter burocratico ottenere l’autorizzazione sono lunghi e con i tempi a disposizione non era possibile fare in tempo ” .

La polizia aveva avvertito che avrebbe impedito l’evento, in forza di una legge del 2003 che vieta la vendita di bevande alcoliche per un massimo di 24 ore.
Oltre alla minaccia delle forze di polizia, il post su Facebook riportava anche altri motivi organizzativi per cui l’evento doveva essere annullato, come la gestione del traffico, lo smaltimento dei rifiuti, e le condizioni sanitarie, fattori fondamentali che devono essere pianificati in un lasso di tempo più ampio.

Addirittura il post avverte le persone che frequentano le spiagge in Torbay nel fine settimana di una presenza massiccia della polizia sulla costa e consiglia di lasciare la spiaggia.

Una riunione spontanea di gente nata su Facebook… forse vedremo il social network stesso agire in prima persona per organizzare il prossimo party.

Il beachparty nato su Facebook è stato annullato

Ti potrebbe anche interessare:

Tagged on: