Il responsabile Affari economici presso la presidenza della Repubblica Islamica: “Lo scopo è rendere l’Iran e la lingua persiana più presenti nello spazio virtuale globale, che è diventato la fonte più importante per le comunicazioni internazionali.”

Una sfida alla rete Internet mondiale con un web ‘Made in Iran’ e conforme ai principi dell’Islam. A lanciarla è Teheran, che con l’ambiziosa iniziativa punta ad allargare la sua influenza su scala globale. “Una rete Internet halal (conforme all’Islam, ndr) sarà presto creata in Iran per agevolare il sistema di comunicazione e i rapporti commerciali con il mondo”, ha annunciato Ali Aqamohammadi, responsabile Affari economici presso la presidenza della Repubblica Islamica, in un’intervista rilasciata all’agenzia di stampa ufficiale ‘Irna’.

Aqamohammadi ha spiegato che la nuova rete sarà parallela a quella mondiale e arriverà a sostituirla in tutti i paesi islamici della regione. “Possiamo dire che sarà proprio una rete halal, vale a dire ben mirata sulle società musulmane, sul piano etico e morale.”

“Lo scopo di questa rete – ha aggiunto Aqamohammadi – è rendere l’Iran e la lingua persiana più presenti nello spazio virtuale globale, che è diventato la fonte più importante per le comunicazioni internazionali.”

L’Iran ed il web parallelo a misura di Islam

Ti potrebbe anche interessare:

Tagged on: