ignite – Technico Blog http://www.technicoblog.com Techno-Lifestyle Sun, 05 Nov 2017 11:07:12 +0000 en-US hourly 1 https://wordpress.org/?v=4.8.4 Barcamp, ci evolviamo? http://www.technicoblog.com/barcamp-ci-evolviamo.htm http://www.technicoblog.com/barcamp-ci-evolviamo.htm#respond Mon, 23 Aug 2010 09:03:16 +0000 http://www.technicoblog.com/?p=364 Barcamp

Nel bel mezzo dell’estate la riflessione che mi ronza in testa è sui barcamp e più in generale sugli eventi legati al mondo 2.0 vari ed eventuali.

Siamo sicuri che servano? Siamo sicuri che siano proficui in qualche modo?

Ricordo il mio primo barcamp, il RomeCamp del 2008, non conoscevo nessuno e neanche potevo immaginare che fosse organizzato da Elastic e Digital PR, visto che studiavo legge e non ne sapevo un H del Web 2.0, avevo messo su questo blog da pochi mesi ed avevo tanta voglia di imparare.
Ed è stato lì che ho incominciato ad affinare le mie competenze sia come blogger, sia come comunicatore. Il barcamp di Roma mi è servito tanto, lì ho cominciato a costruire la mia rete di contatti, da cui ho imparato, ho approfondito, ho letto tanto.
Ma ero all’inizio, non ero un addetto del settore, non sapevo quasi nulla.

Sono passati due anni e di barcamp, Ignite ecc.. ne ho visti molti, ne ho anche organizzato uno, servono ancora? Ok ora sarò un pò polemico e forse darò vita ad un flame, ma secondo me occorre riflettere su alcuni punti per evitare che i barcamp finiscano in una nuvola di fumo e nient’altro.

Uno degli ultimi barcamp a cui ho partecipato è stato il Media Camp a Perugia, in occasione dell’International Journalism Festival, la scena è stata questa:

Una sequela di ovvietà e di markette indescrivibile, l’unico intervento che ho apprezzato è stato quello di una donna di cui non ricordo il nome che lavora in Google.
La scena si ripete stancamente un barcamp dopo l’altro, il tabellone, i post-it e via con speech per illustrare l’ennesimo servizio web clone del clone (markette) oppure per tessere le lodi del web 2.0, settore in cui lavoriamo tutti, e che conosciamo a memoria, a che serve ripetere mille e mille volte cose ovvie per tutti?

E ancora, facendoci i conti in tasca, vale la pena affrontare magari ore di treno per arrivare ad un barcamp per poi parlare ad una platea di colleghi, fornitori e magari anche competitor, senza la possibilità di incontrare, neanche per sbaglio, un potenziale cliente con cui fare business o magari parlare di un contratto di fornitura?

Certo, i barcamp servono per rivedersi, fare chiacchiere, ma non stanno vivendo certamente il loro miglior periodo.

Ultimamente ho preso parte al VeneziaCamp, come tradizione, non lo manco mai, proprio perché ha un format differente da tutti gli altri, per prima cosa è un mosaico composto da aree espositive, un palco per gli speech, il Facebook Developer Garage.
Ma nonostante ciò è proprio quest’ultimo che mi ha deluso profondamente quest’anno: sono stati 3 gli speech che ho seguito, e tutti e tre vertevano sul nuovo protocollo Opengraph di Facebook, ripetendo che è stato introdotto il like per i siti/blog, il box delle ultime attività, insomma le novità riportate nella repository per developer di Facebook.
Una pagina di Facebook che alimenta 2 speech e mezzo di un barcamp, uguali, davanti ad una platea di sviluppatori e non certo di webmaster alle prime armi, interessati magari di più a come diventare la prossima Zynga e non a mettere il pulsantino “like” vicino ad un contenuto di un sito.
Quest’anno il Facebook Developer Garage ha patito anche la mancata “assistenza” da parte di Facebook stesso, che ne ha profondamente minato le basi.

Dal punto di vista d’agenzia, i barcamp, gli eventi satelliti, sono creati per autoproduzione e per poi vendere il format ad eventuali clienti interessati, il che avrebbe anche un senso, ma finchè i clienti non metteranno piede nel barcamp, ci sarà poco o nulla da vendere.

Questo potrebbe essere un nuovo punto di partenza, invitare “la clientela”: insieme alla lista dei bloggers/addetti ai lavori da invitare, insieme alla lista degli speech da chiedere ai vari personaggi noti, redigere anche una lista di possibili clienti da invitare formalmente via mail, una lista di una certa consistenza, per poter sperare in un buon numero di persone a cui poi vendere effettivamente qualcosa, a cui insegnare qualcosa, agli occhi dei quali sembrare la soluzione ultima alla loro diffidenza verso il mondo del web 2.0.

Non sarebbe più utile? i clienti sarebbero restii a partecipare? Bhè, insistere, spiegare.. comunicare l’importanza e soprattutto il valore di un barcamp.

Nella mia visione un pò avvilita dei barcamp, l’ultimo baluardo, che resisteva restituendo contenuto validissimo era il barcamp Innovatori PA, interessante, stimolante, fuori dallo schema vista anche la nicchia in cui si muove.
Nell’ultima edizione (in cui anche io ho fatto il mio intervento), ho avuto modo di organizzare, con Elastic, una sessione di Ignite, ed anche lì, immancabile, nonostante l’atmosfera sensibilmente più formale rispetto agli altri barcamp, la marchetta, fastidiosa, offtopic.. una perdita di tempo bella e buona.
A mettere su la marchetta più spudorata della storia c’ha pensato il solito Subioli che sta pubblicizzando la sua simil-startup in lungo ed in largo in maniera del tutto grottesca.
Il primo episodio delle marchette di Amelya l’abbiamo avuto durante le prime serate Ignite organizzate a Roma: prima serata, titolo dello speech era “Amelya”, la seconda serata il titolo diceva “Come il cloud computing ha cambiato la mia vita” riportando poi una serie di servizi web che non hanno nulla che fare con il clou computing e per finire poi con Amelya.

Questo fa capire anche che molte volte la qualità degli interventi rasenta il noioso o la pubblicità ingannevole, più o meno.

La svolta del barcamp deve essere data dagli organizzatori, la struttura, le persone, la comunicazione: coinvolgere più soggetti, clienti, farlo diventare un foro in cui incontrare altre persone, tornare finalmente a scambiare biglietti da visita e fare business, rivitalizzare il barcamp lato utente.

Con questo post non voglio pormi sul piedistallo con la verità rivelata, ma solo dare inizio ad una conversazione sull’argomento, coinvolgendo tutti quei soggetti che hanno in mente di organizzare il prossimo evento.

]]>
http://www.technicoblog.com/barcamp-ci-evolviamo.htm/feed 0
Ignite Dinner con gli Indigeni Digitali http://www.technicoblog.com/ignite-dinner-con-gli-indigeni.htm http://www.technicoblog.com/ignite-dinner-con-gli-indigeni.htm#respond Fri, 23 Apr 2010 13:44:20 +0000 http://www.technicoblog.com/?p=346 Ignite Italia Indigeni digitali

Continuano gli appuntamenti con le serate Ignite a Roma, visto il successo delle passate edizioni. Questa volta però si cambia location, ci si trasferisce al New Egon, via Ostiense 131, nel locale che un tempo si chiamava Bliss.

Le ragioni per partecipare

Ce ne sono molte, e man mano che andremo avanti ce ne saranno ancor di più, ma essenzialmente partecipare ad un Ignite vuol dire networking, conversazioni ed opportunità: non occorre vestire in giacca e cravatta, non occorre ingaggiare le persone alla meno paggio tra un drink ed un piatto di pasta.

Occorre un’idea, 20 slides e cinque minuti per esporla.

Questo vuol dire avere un luogo ed un momento privilegiati per poter affermare il proprio pensiero, le proprie idee, catturando l’attenzione del pubblico presente, in modo da poter instaurare sinergie e collaborazioni, opportunità e sharing, in un ambiente informale ed aperto a tutti.

Per prenotare uno slot di presentazione basta inviare una mail a ignite [at] elastic.it

L’edizione al New Egon è in collaborazione con gli Indigeni Digitali capitanati dal buon Fabio Lalli.

Consumazione obbligatoria (aperitivo a buffet con pasta e simili) 15 €.

Visualizza la mappa

Sito ufficiale Ignite Italia

Conferma la tua presenza su Facebook

]]>
http://www.technicoblog.com/ignite-dinner-con-gli-indigeni.htm/feed 0
Shoot for Change all’ Ignite @ Antù http://www.technicoblog.com/shoot-for-change-ignite-antu.htm http://www.technicoblog.com/shoot-for-change-ignite-antu.htm#respond Thu, 15 Apr 2010 13:23:49 +0000 http://www.technicoblog.com/?p=342 Shoot For Change

Nel corso dell’ultima derata Ignite @ Antù ho avuto il piacere di assistere alla presentazione del progetto Shoot for Change, fatta da Antonio Amendola, vi ripropongo il video perchè credo sia un progetto di cui il Paese intero dovrebbe andare orgoglioso.

Nato poco tempo fa a Roma, sta conquistando sempre più terreno su scala mondiale.

Qui il post su Ignite Italia

]]>
http://www.technicoblog.com/shoot-for-change-ignite-antu.htm/feed 0
Ignite @ Antù atto secondo, bellissimo! http://www.technicoblog.com/ignite-antu-atto-secondo-bellissimo.htm http://www.technicoblog.com/ignite-antu-atto-secondo-bellissimo.htm#respond Fri, 09 Apr 2010 15:53:59 +0000 http://www.technicoblog.com/?p=338 Ignite logos

La seconda edizione dell’Ignite @ Antù è andata benissimo, la serata ha contribuito a fornire ottimi spunti, spaziando dal Nobel per la pace ad Internet, fino al Maptivism e ShootForChange.

Grande affluenza di pubblico ed interesse nelle presentazioni, da sottolineare che la prima delle quali è stata fatta da Lorenzo Setale, uno dei giovanissimi abituè delle serate Ignite (l’altra è la mia sorellina digitale Giulia Marandola).

Le due tematiche principali che hanno dominato le presentazioni della serata Ignite sono state:

La geolocalizzazione ( Nicola Mattina parlando del progetto ikuii, Giorgio Massaro, Antonio Amendola a proposito di ShootForChange )

L’impresa 2.0 ed il relativo branding ( Io ed Alessio Jacona )

I servizi legati alla localizzazione sembrano essere il vero futuro delle applicazioni web, così come afferma Wired Usa oggi, e possono rappresentare, in combinazione con il Real Time Web il vero trend dominante in attesa dell’era del web 3.0.

Qui le slides relative alla mia presentazione: Il brand, il consumatore, la community

Una breve carrellata sull’interazione brand/consumatore e l’evoluzione che sta avendo con l’utilizzo dei nuovi media, ed in particolare dei social networks.

Ignite @ Antù – Il brand, il consumatore, la community

Tutte le informazioni ed i video sul sito ufficiale Ignite Italia
]]>
http://www.technicoblog.com/ignite-antu-atto-secondo-bellissimo.htm/feed 0
Ignite @ Antù – aperitivo Ignite a Roma http://www.technicoblog.com/ignite-antu-aperitivo-ignite.htm http://www.technicoblog.com/ignite-antu-aperitivo-ignite.htm#respond Thu, 18 Feb 2010 14:54:50 +0000 http://www.technicoblog.com/?p=329 Ignite Italia

Prende il via giovedi 4 marzo alle 18.30 la serie di aperitivi “Ignite @ Antù“, organizzati da Elastic e Antù. Chiunque lo desideri, in questa particolare serata, potrà proporre idee, progetti, spunti, riflessioni ad una platea di appassionati ed esperti del web 2.0.

Un solo vincolo: come tradizione degli ignite, l’oratore avrà a disposizione solo cinque minuti, durante i quali proiettare una presentazione di 20 slides, una ogni 15 secondi. Al termine del suo speech verrà sottoposto al fuoco di fila delle domande e delle provocazioni della platea.

Il tutto sarà condito da un delizioso aperitivo biologico a Km 0, musica, e momenti ludici e di socializzazione.

L’appuntamento si svolgerà  durante la Global Ignite Week (1 – 5 marzo 2010): più 50 ignites nel mondo con la partecipazione di oltre 10.000 persone per dare vita a momenti di networking, condivisione di informazioni e divertimento. Avere una idea e saper parlare davanti ad una platea sono le uniche credenziali richieste, per il resto l’ignite è aperto a tutti.

Tutte le informazioni relative agli eventi Ignite in Italia le trovate sul sito Ignite Italia

Per confermare la presenza all’evento

Iscriviti all’evento tramite Facebook

Per prenotare uno slot di presentazione, invia una mail e le tue slides all’indirizzo:

ignite@elastic.it

Dove

Roma, Via Libetta 15c
View Larger Map

]]>
http://www.technicoblog.com/ignite-antu-aperitivo-ignite.htm/feed 0
RomagnaCamp 2009 http://www.technicoblog.com/romagnacamp-2009.htm http://www.technicoblog.com/romagnacamp-2009.htm#respond Mon, 31 Aug 2009 13:21:30 +0000 http://www.technicoblog.com/?p=250 RomagnaCamp 2009

Il RomagnaCamp 2009 chiama, ed il Technico Blog risponde.

Il Camp è stato organizzato da Luca Sartoni, e si terrà al Boca Barranca, a Marina Romea, in quel di Ravenna.

Per tutte le informazioni e per confermare la propria presenza:

Eventbrite

BarCamp.org il Wiki

Il RomagnaCamp si svolgerà il 4-5-6 Settembre 2009, ma il giorno più importante risulta essere il sabato 5, con una novità importante, gli Ignite, il format di eventi promosso da O’Reilly ed importato in Italia da Nicola Mattina.

Ma che cosa sono questi Ignite? Tutte le info le trovate QUI.

Ci vediamo al RomagnaCamp 2009

]]>
http://www.technicoblog.com/romagnacamp-2009.htm/feed 0