Con l’arrivo anche del Samsung Galaxy S4 il panorama si fa parecchio affollato: tutti i principali produttori hanno uno smartphone di fascia alta appena presentato, fatta eccezione per il datato, ma sempre valido, iPhone 5 e per il Nokia Lumia 920, anch’esso risalente a fine 2012. Per mettersi in tasca uno di questi aggeggi oggi servono mediamente 699 euro – il prezzo di BlackBerry Z10, HTC One e, appunto, Galaxy S4 – mentre si risparmia qualcosa per Sony Xperia Z (649€) e per LG Optimus G e Lumia 920 (599€). Per un iPhone 5 servono invece almeno 729€. Sempre di non trovarne uno usato a (molto) meno: missione tutt’altro che impossibile.

Fatti di alluminio, policarbonato o plastica, ogni telefono ha una caratteristica unica, che lo rende migliore degli altri. Si va dal touchscreen che puoi toccare con qualsiasi cosa – anche con le chiavi (Lumia 920) – a quello che funziona anche se non lo tocchi (Galaxy S4); dalla ricarica wireless (Lumia 920) al trasmettitore a infrarossi per usare lo smartphone come telecomando (HTC One e Galaxy S4) fino alla resistenza a acqua e polvere (Xperia Z). Se hai un’esigenza particolare, già qui si può consumare la tua scelta.

Con obiettivi piuttosto equivalenti – nonostante si balli dagli 8 megapixel di iPhone 5 e BlackBerry z10 ai 13 di Xperia Z, Optimus G e Galaxy S4 – la grande differenza la fanno ora applicazioni e funzioni aggiuntive. Nokia può offrire la tecnologia PureView, mentre HTC ha scelto gli Ultrapixel (che funzionano peggio in condizioni ottimali, ma catturano il 30% di luce in più della concorrenza al chiuso e al buio). Alcuni, poi, hanno una fun- zione Burst Mode, per catturare diversi fotogrammi al secondo, solo tenendo premuto il tasto di scatto. Altri, infine, permettono di scattare foto mentre si girano video. Meglio di una fotocamera compatta.

Le funzioni aggiuntive, insomma, quelle sì che rendono la faccenda interessante. Il Galaxy S4 è il primo smartphone a tenerti d’occhio e comportarsi di conseguenza: con Smart Pause i video si bloccano se distogli lo sguardo dallo schermo, mentre con Smart Scroll basta una lieve inclinazione del telefono per scorrere la lettura delle pagine, in entrambe le direzioni. Ottimo per il web. Per gli eBook l’app di Kindle resta sempre la soluzione migliore. Sempre che tu non preferisca addirittura un eReader.

Le principali funzioni di aggregazione di contenuti sono tutte su Android: se HTC One ha introdotto il primo feed di aggiornamenti da siti e social network in homepage (Blinkfeed), Sony Xperia Z punta solo sugli amici, mettendo insieme le notifiche dai tuoi account principali in un unico posto (Socialife), mentre il Samsung Galaxy S4 sarà il primo tra i telefoni citati fin qui ad avere la possibilità di installare Facebook Home, l’interfaccia che mette uno strato di Facebook sopra ogni cosa: per chattare o leggere aggiornamenti anche fuori dall’app ufficiale. Meglio di così c’è solo un portatile.

E dato che il tuo telefono finisce sempre più spesso in mano a figli e nipoti, lode lode lode a chi ha pensato al Kids Corner: è un’interfaccia semplificata dello smartphone pensata apposta per essere smanacciata dai più piccoli senza che si possano fare danni, come acquisti in-app, cancellazione di dati e simili, ordinarie tragedie. La puoi trovare su tutti i telefoni con Windows Phone 8 e sull’HTC One. Dopo di che, ti manca solo una buona custodia per proteggere il telefono dalle cadute accidentali.

L’osservatorio Tech eBay ha l’obiettivo di delineare le tendenze e le novità nel settore della tecnologia, secondo quanto emerge dai principali congressi mondiali di settore. A cura di Maurizio Pesce, di Wired, ecco lo scenario tech che caratterizzerà la prossima stagione.

Osservatorio Tech di eBay: uno sguardo al mercato degli Smartphone: il lancio del Samsung Galaxy S4

Ti potrebbe anche interessare:

Tagged on: