WiFi

Uno dei maggiori motivi di interferenze delle reti wireless è l’uso dell’ 802.11g e 802.11b insieme ai telefoni cordless. Infatti i router WiFi e i telefoni cellulari ad esempio, lavorano sulle stesse frequenze, ossia sui 2,4 GHz essendo quindi in collisione tra loro. Questo è aggravato dal fatto che apparecchiature del genere spesso possono trovarsi nella stessa stanza. Altri dispositivi noti nel “distruggere” reti wireless sono anche baby monitor e forni a microonde.

Come primo tentativo per cercare di “ripulire” il segnale del vostro modem/router WiFi, è spostare la base del vostro telefono cordless (nel caso in cui ne abbiate uno nelle vicinanze) in un’altra stanza. Come secondo tentativo, si può provare a spostare il canale su cui sta lavorando il vostro apparecchio. Questo si può fare accedendo alla pagina di configurazione del punto d’accesso. Se questi suggerimenti non funzionassero, è possibile investire in un telefono senza fili che usa frequenze diverse: 900MHz o 5.8GHz.

Di molta utilità è inoltre tenere il più possibile l’antenna distaccata dai muri e case dei PC (a volte anche 20-25 cm. Possono fare la differenza).

Ottimizzare la propria rete Wireless

Ti potrebbe anche interessare:

Tagged on: