Windows Live Search

La Microsoft, proprietaria del terzo motore di ricerca web mondiale, Windows Live Search, ha stretto un accordo con la Hewlett-Packard ( Hp ), secondo cui il search engine di default nei computer venduti negli Usa e in Canada sarà proprio Windows Live Search che rimpiazzerà nientemeno che Yahoo! .

Windows Live Search verrà installato nella barra degli strumenti dei computer Hp a partire da Gennaio, ed il software indirizzerà gli utenti su siti web di proprietà della Hp, come ad esempio Snapfish. Questo aspetto ha destato non poche polemiche, in quanto la ricerca “falsata” da queste logiche di mercato ha sempre avuto vita piuttosto breve, ed è questo uno degli aspetti che ha contraddistinto la qualità di ricerca di Google rispetto a molti altri i cui software prediligono una ricerca strutturata in questo modo:

– Risultati sponsorizzati

– Propria directory

– Web in generale

Vedasi, appunto Yahoo! .

L’accordo è volto ad aiutare Microsoft a dare visibilità ai propri risultati sponsorizzati e quindi porre gli stessi di fronte ad un numero maggiore di utenti. Infatti in molti casi i risultati sponsorizzati di una directory o di un motore di ricerca vengono monetizzati da chi li ospita ricevendo pagamenti in base alle impressions e non solo in base ai click.
Angus Norton, Senior Director di Microsoft Live Search Platform ha dichiarato che i loro inserzionisti ricevono un buon numero di click through e buone performance pubblicitarie, ma non raggiungono mai il volume sperato in fase di progettazione: buone performance ma non ottimali.
Ed è proprio per colmare questo gap che le strategie di Microsoft tendono ad acquistare una posizione rilevante nel panorama pubblicitario telematico, in poche parole: hanno fiutato l’affare ed ora si sentono un pò indietro rispetto ai grandi.

E l’affare che la Microsoft ha fiutato parla di 3.88 milioni di pc venduti dalla Hp nel primo trimestre di quest’anno nei soli Stati Uniti.

La toolbar verrà costruita attraverso la tecnologia Microsoft Silverlight e modellata sulla toolbar di MSN, con dei bottoni che consentono agli utenti di avere una preview dei siti senza bisogno di lasciare la pagina corrente

Google ha gestito il 61,6% delle query di ricerca degli Stati Uniti nel mese di Aprile, rispetto al 59,8% nel mese di Marzo secondo ComScore Inc. Yahoo! ha gestito il 20,4% delle ricerche, dal 21,3%, mentre la quota di Microsoft è scivoltata al 9,1% dal 9,4%.

Il presidente della Microsoft Kevin Johnson ha detto in una nota ai dipendenti il mese scorso che Microsoft, il più grande produttore di software, si concentrerà sul consolidamento on-line del suo brand, nel migliorare i programmi di annunci e di acquisizioni per rafforzare la sua quota di mercato.

Windows Live Search al posto di Yahoo nei computer Hp

Ti potrebbe anche interessare:

Tagged on: